I Frutti di bosco: proprietà e benefici

I frutti di bosco sono preziosi alleati per la nostra salute, perché ricchissimi di antiossidanti, che aiutano a prevenire le malattie e a contrastare gli effetti negativi dell’invecchiamento cellulare.

Tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate sono nel pieno della maturazione ed è il momento ideale per gustarli in tutta la loro bontà, magari raccogliendoli durante una passeggiata in montagna e assaporandoli freschi e al naturale.

Pur essendo considerati più un peccato di gola che un vero alimento, alcuni studi scientifici hanno dimostrato che i frutti di bosco sono dei veri superfood per l’alta percentuale di vitamine, fibre, Sali minerali, oltre a contenere pochissime calorie.

I frutti di bosco, alleati speciali della nostra salute

Mirtilli, fragoline, lamponi, ribes, uva spina e more sono i frutti di bosco più diffusi e apprezzati a tutte le età. Oltre ad essere buoni, sono particolarmente indicati per la stagione calda, perché contengono fino al 90% di acqua con un effetto dissetante e rinfrescante.

Alcuni studi condotti negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno evidenziato che i frutti di bosco, specialmente i mirtilli neri, possono contrastare i problemi cardiaci e ridurre la pressione arteriosa, soprattutto nelle donne in menopausa, pertanto gli esperti consigliano di consumarne almeno una porzione tutti i giorni.

Inoltre, i polifenoli, di cui sono ricchi i frutti di bosco, riescono limitare i danni causati dai radicali liberi e aiutano a prevenire malattie croniche, degenerative e cognitive, come ad esempio l’Alzheimer o le difficoltà di memoria, dovute all’invecchiamento del sistema nervoso e delle facoltà neurologiche.

I mirtilli rossi della varietà cranberry sono indicati per prevenire e curare le infezioni urinarie, alleviando dolori e fastidi, oltre a ridurre la quantità di colesterolo nel sangue e a prevenire l’obesità in persone che seguono una dieta ricca di grassi e non particolarmente sana dal punto di vista nutrizionale. Infatti, mangiando tre porzioni di frutti di bosco al giorno, si favoriscono le funzioni metaboliche e si aiuta il corpo a bruciare più energie.

Infine, i frutti di bosco sono una fonte naturale di acido folico, indispensabile per un sano sviluppo del feto durante la gravidanza e per prevenire alcune forme di anemia, malformazioni del sistema nervoso centrale, nascite premature e ritardi mentali. L’acido folico è importante anche in età adulta per proteggere la salute del sistema cardiocircolatorio e delle funzioni cerebrali.

Come consumare i frutti di bosco

In generale, i frutti di bosco andrebbero consumati freschi, perché sono facilmente deperibili. Per ovviare a questa difficoltà, molto spesso vengono sottoposti ad essicazione o congelati, in modo da essere disponibili in ogni periodo dell’anno.

Di solito, l’essicazione avviene naturalmente, esponendo i frutti di bosco alla luce del sole oppure utilizzando appositi essiccatori o forni. In questo modo, i frutti vengono privati della loro percentuale d’acqua, ma le proprietà nutritive rimangono pressoché inalterate. I frutti di bosco essiccati possono essere consumati come snack energetico o utilizzati per aromatizzare bevande e tisane.

I frutti di bosco possono anche essere congelati e in questo caso la quantità d’acqua rimane inalterata, così come le calorie e i valori nutrizionali. In commercio, si trovano frutti di bosco coltivati, ma è stato riscontrato che le varietà spontanee e selvatiche hanno un maggiore potere antiossidante, grazie alla produzione di antociani, che aiutano la pianta a difendersi dalle cattive condizioni atmosferiche, dal calore del sole e dagli attacchi dei parassiti. I frutti congelati sono perfetti per preparare dolci e marmellate o per aggiungere sapore a macedonie e gelati, ma anche per realizzare cosmetici naturali, adatti a depurare la pelle del viso o per ravvivare il colore dei capelli rossi.

I frutti di bosco: controindicazioni ed effetti collaterali

I frutti di bosco sono dei veri alleati per il benessere del nostro organismo, tuttavia in alcuni casi il loro consumo potrebbe essere sconsigliato o addirittura dannoso per la salute.

Nelle persone predisposte, la notevole quantità di istamina presente nei frutti di bosco potrebbe indurre l’organismo a produrre una risposta infiammatoria e, di conseguenza, a provocare reazioni cutanee come rossori e orticaria, ma anche effetti più importanti sull’apparato respiratorio e gastrointestinale.

Per questo motivo e per evitare che queste manifestazioni allergiche compaiano già nei bambini molto piccoli, si sconsiglia di proporre i frutti di bosco in età pediatrica e di consumarli con molta moderazione durante l’allattamento, perché l’istamina potrebbe trasferirsi dalla madre al figlio attraverso il latte materno e provocare reazioni allergiche nel poppante.

I frutti di bosco nel nostro shop

I frutti di bosco non possono mancare nel nostro shop e vengono utilizzati per aromatizzare gustosi tè bio e infusi dal sapore dolce, intenso e sempre piacevole.

Il Tè Nero ai frutti di bosco sprigiona un sapore delicato e avvolgente, con sfumature che ricordano la dolcezza del miele. Viene prodotto in India, secondo i più rigorosi criteri dell’agricoltura biologica e solamente con concimi organici e naturali.

L’Infuso di frutti di bosco contiene solo frutti raccolti a mano nelle coltivazioni della Bosnia Erzegovina ed è totalmente privo di caffeina. Il suo gusto pieno e gradevole, lo rende ideale per ogni momento della giornata ed è preferibile sorbirlo al naturale per apprezzare al meglio tutti i sentori e gli aromi della bevanda.

I prodotti Punto Equo sono certificati e seguono i più rigorosi standard internazionali che ne garantiscono la massima naturalità, la presenza di ingredienti biologici certificati e l’esclusione di test sugli animali. I nostri metodi di produzione sono sempre a basso impatto ambientale e con una particolare attenzione alla biodiversità.