La cannella: tutto quello che c’è da sapere sulla spezia che lotta contro le ingiustizie

La cannella è la spezia per eccellenza, quella che al solo nome fa rivivere profumi avvolgenti e pungenti molto apprezzati dal palato.
Eppure, la cannella non è solo una spezia amata ma anche un simbolo a 360° che, con la sua storia amara, va ben oltre la sua dolce anima.

Alle origini dell’utilizzo della cannella

Le testimonianze giunte fino a noi ci raccontano dell’utilizzo della cannella come rimedio curativo sin dall’antichità.
Già nel terzo millennio avanti Cristo, l’imperatore cinese Chen-Long stila il Pen Ts’ao formulò e sperimentò oltre quindicimila combinazioni per ottenere nuove spezie, tra le quali anche la cannella.
Anche la civiltà egizia si fregiava di preparazioni terapeutiche a base di cannella e la tradizione millenaria indiana della medicina ayurvedica presenta molte preparazioni a base di questa spezia.

Studiando tempi più vicini a noi, nel corso del Rinascimento le grandi potenze occidentali posarono il loro interesse commerciale verso i paesi dell’Oriente dando vita ad un periodo di dominazione di cui ancora oggi purtroppo si trovano tracce nei paesi produttori di spezie.
Lo Sri Lanka è il paese produttore per eccellenza di cannella, sottomesso prima dai portoghesi e poi dagli olandesi. Nei secoli scorsi, Portogallo ed Olanda hanno assoggettato lo Sri Lanka sfruttandone terre ed abitanti e imponendo monocolture intensive di cannella al posto della coltura del riso.
Queste imposizioni portarono gli abituanti del luogo a ribellarsi per poi essere ulteriormente sottomessi dal dominio inglese, i quali portarono a conflitto le popolazioni locali con quella tamil utilizzata per sfruttare le piantagioni.

Utilizzi e proprietà della cannella

La cannella può essere definita come la corteccia delle piante Cynnamomum cassia e Cinnamomum verum.
La pianta Cynnamomum cassia ha le sue origini in Cina e si contraddistingue per una consistenza grossolona e tendente al sughero, di minor pregio e dall’aroma meno delicato.
La Cinnamomum verum è invece considerata la regina della cannella ed è prodotta nello Sri Lanka ed in India. Questo tipo di pianta può arrivare a raggiungere i dieci metri di altezza dando vita piccoli fiori e foglie dalla consistenza dura.

Dal processo di essiccazione della corteccia dei fusti o dei rami più giovani si ottiene la spezia dal colore caratteristico rosso pallido. Si ricavano così delle cannucce infilate una dentro l’altra come se fossero fogli arrotolati su loro stessi.
Il tipico aroma pungente che tutti conosciamo è dovuto alla presenza di un olio essenziale il cui odore penetrante è assolutamente inconfondibile.

La cannella, senza ombra di dubbio, può considerarsi una spezia avvolgente, calda, fragrante e dolce. Viene comunemente usata in molteplici cucine del mondo, con grande prevalenza nella pasticceria dei paesi mediorientali. Non è raro vedere la cannella associata a miele e frutta secca, alla cioccolata in Messico ed al curry in India.

La cannella si contraddistingue per proprietà antisettiche, battericide e disinfettanti. Si dimostra molto utile nel combattere le affezioni del cavo orale e delle vie respiratorie superiori. La cannella è quindi un ottimo alleato in caso di alitosi o raffreddore.
In caso di candida albicans o di escherichia coli, la cannella si dimostra efficace nel supportare il nostro organismo verso la guarigione.
Le sue proprietà disinfettanti, inoltre, la rendono molto utile in caso di abrasioni o ferite sulle quali è consigliabile applicare della polvere di cannella.
Recenti studi hanno inoltre dimostrato un ruolo importante della cannella nel controllo del livello di glicemia nel sangue e nella riduzione dell’ipertensione.

La cannella è inoltre ricca di vitamina C, E, K, sali minerali tra i quali magnesio, calcio, ferro, potassio, fosforo, selenio e zinco.

La cannella Altromercato nel nostro shop

Nel cuore del distretto di Kandy, nello Sri Lanka, si trovano immense piantagioni di cannella nelle quali il tempo si è fermato.
Intere famiglie si occupano con dedizione alla raccolta dei rami nel corso della stagione umida, per poi procedere alla rimozione della corteccia non utilizzabile ed all’essiccazione ed arrotolamento dei bastoncini chiamati cannelle.

Le varietà di cannella sul mercato vengono distinte tra loro sulla base di caratteristiche quali qualità, colore e finezza con codifiche che vanno da C1 a C5.
La cannella Altromercato si fregia dell’attribuzione C5, la più alta raggiungibile.

La cannella in vendita nel nostro shop è rigorosamente arrotolata a mano ed essiccata utilizzando metodi al 100% naturali. Viene inoltre macinata dalle donne di Podie, alle quali viene così concesso l’accesso ad una retribuzione equa del loro lavoro, aumentando le possibilità di riscatto sociale ed uguaglianza in un’area del mondo ancora troppo spesso vittima di sfruttamento.

Condividi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkedin
Share on pinterest
Pinterest

Ti potrebbero interessare anche

Notizie

Il prezzo del caffè

Per i produttori di caffè il sapore è sempre più amaro Le ricerche degli ultimi anni hanno registrato un costo medio di circa 6,90 euro

Read More »