Tutto quello che c’è da sapere sullo zenzero

Lo zenzero, altrimenti conosciuto come ginger in inglese, è una pianta erbacea perenne di origine orientale. Le sue origini si perdono in secoli lontani, si hanno testimonianze del suo utilizzo già nel IV secolo avanti Cristo.
Dall’aspetto particolare, si presenta come una lunga canna bitorzoluta, che facilmente raggiunge il metro e mezzo di altezza, con una radice chiamata rizoma. Con cadenza annuale, direttamente dalla radice, lo zenzero dà vita ad uno stelo molto simile alla canna da zucchero. Da questo fiore prendono vita infiorescenze sui colori del giallo, verde pallido e bianco a forma di spiga. Al termine della fioritura, quando la pianta affronta un progressivo ingiallimento, viene colta la radice.

Benefici e proprietà dello zenzero

Lo zenzero di contraddistingue per un importante effetto antiemetico e antispasmodico che riduce fortemente il senso di nausea e vomito. Questo è effetto è stato testato su persone che soffrono di cinetosi: sottoposti a intense prove su sedie girevoli prima e dopo l’assunzione di zenzero hanno riferito di aver avuto notevoli benefici nella diminuzione del senso di nausea.
Questo è dovuto alla presenza del gingerolo che agisce in modo proficuo nella produzione di vasopressina e, di conseguenza, nel regolare i livelli di acqua, glucosio e sale nel sangue.
L’effetto antiemetico dello zenzero è un ottimo alleato non solo in movimento ma anche per le donne in gravidanza che soffrono di nausee mattutine, nei casi di nausea post-operatoria o di cattiva digestione.

Anche in caso di emicrania o cefalea lo zenzero si presenta come un indiscutibile alleato. Indubbiamente presenta proprietà antiinfiammatorie ed antidolorifiche che supportano nella diminuzione del dolore, e non solo per i casi di mal di testa.
Va ricordato come molto spesso le emicranie e le cefalee siano la conseguenza di cattiva digestione o ingerimento di determinati cibi che, favorendo la produzione di istamina, generano questi fastidiosi dolori.
Dopo i pasti sorseggiare una tazza di zenzero bollito o masticare del rizoma fresco, è un ottimo metodo per favore la digestione. I succhi gastrici vengono così stimolati nella loro produzione grazie agli effetti eupeptici e stomachici della pianta, riducendo notevolmente i sintomi da reflusso gastroesofageo.

Lo zenzero presenta inoltre caratteristiche riscaldanti e la sua azione di tipo diaforetico favorisce i fenomeni di sudorazione rendendolo un ottimo antipiretico. Durante i mesi freddi, si può trovare conforto in una tazza calda di decotto di zenzero con miele e limone, sia per scaldarsi al termine di una lunga giornata sia per prevenire i malanni di stagione.

L’assunzione di zenzero stimola la salivazione e le secrezioni di tipo biliare, proteggendo dall’ulcera gastrica e dando un contributo notevole alla digestione dei corpi grassi. Inoltre, a livello intestinale, aiuta nel riequilibrare la flora batterica.

Lo zenzero è ormai comunemente utilizzato anche nelle nostre cucine e si presenta come un elemento molto versatile per diverse preparazioni.
Può essere impiegato sia fresco sia essiccato in polvere ma anche in pezzi canditi. Il suo odore particolare ed il suo sapore pungente e forte, rendono lo zenzero un ottimo ingrediente per aromatizzare piatti dolci e salati e per dare un tocco in più al curry.

Lo zenzero nel nostro shop

Nel nostro shop è possibile acquistare lo zenzero dello Sri Lanka proveniente dalla filiera del mercato equo e solidale.
Potete trovare confezioni di zenzero macinato o intero. Entrambe le soluzioni si presentano in confezioni artigianali in carta fatta a mano prodotta da fibre naturali.
Totalmente vegano e senza glutine, lo zenzero di Altromercato è l’ideale per godere appieno delle doti corroboranti e digestive di questa pianta, con un occhio alla sostenibilità.

Condividi su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
Linkedin
Condividi su pinterest
Pinterest

Ti potrebbero interessare anche