Zucchero integrale di canna Mascobado: lo zucchero buono non solo per il palato

Mascobado è il nome attribuito nelle Filippine allo zucchero estratto dalla canna, vale a dire il vero e proprio zucchero integrale di canna prodotto in modo semplice e naturale.
Si tratta di uno zucchero simbolo di dolcezza per il palato ma anche e soprattutto simbolo di indipendenza per le persone coinvolte nella sua coltivazione e produzione, in un Paese in cui troppo spesso i diritti umani vengono calpestati.

Le caratteristiche dello zucchero integrale di canna Mascobado

Lo zucchero integrale di canna Mascobado è interamente estratto da canna da zucchero impiegando in modo artigianale i mulini che, per mezzo di rulli, spremono le canne e ne ottengono il succo.
Da questa lavorazione si ottiene uno sciroppo dalla consistenza piuttosto densa che viene lasciato riposare a sedimentare e poi successivamente concentrato per evaporazione dell’acqua, grazie all’utilizzo della bagassa. Quest’ultima è costituita dai residui di canna adoperati in questa fase come combustili.

Per mezzo di questa semplice procedura, lo zucchero integrale di canna Mascobado riesce a mantenere tutti i suoi principi nutritivi, compresi quelli che nei processi di raffinazione dello zucchero bianco solitamente vanno perduti.
Non a caso, a differenza di altri zuccheri, si distingue per un’elevata concentrazione di sali minerali e di ferro.

Un elemento fondamentale che distingue lo zucchero integrale di canna Moscado è che non viene sottoposto a processi di sbiancamento chimici. All’occhio è evidente il suo colore scuro e non cristallino, dovuto alla naturale presenza di melassa.
Anche al palato lo zucchero integrale di canna Mascobado si differenzia per il sapore intenso dei suoi piccoli granuli. Presenta infatti un retrogusto particolare di liquirizia che lo rende perfetto per le preparazioni dolci a base di yogurt o frutta.

Il mercato dello zucchero non è così dolce come si potrebbe pensare

Nell’immaginario collettivo non sarebbe bizzarro figurarsi nella mente enormi sacchi di zucchero luccicante pronti a partire per donare dolcezza al mondo.
Purtroppo non è così e dietro ogni singolo granello di zucchero sul mercato si nascondono troppo spesso grandi amarezze per le persone che lo coltivano e per i terreni coinvolti.

Al giorno d’oggi lo zucchero rappresenta uno dei beni di consumo più richiesti sul mercato e più acquistati dai consumatori di tutto il mondo.
Perché si possa rispondere adeguatamente alle richieste di mercato non è raro che, principalmente nel Sud del pianeta, si realizzino pericolosi fenomeni come il land grabbing.
Accade spesso, infatti, che grandi gruppi multinazionali o latifondisti senza scrupoli facciano leva sulle mancanze di titoli di proprietà e si approprino di terreni sottraendoli alle popolazioni locali.
Attraverso queste pratiche sorgono in modo illegittimo ed irresponsabile monocolture di tipo estensivo che vanno a sfruttare con intensità ed in modo indiscriminato i territori. Ne deriva una minaccia sempre più grande e difficile da fermare alla biodiversità dei paesi, nonché uno sfruttamento delle persone.
Chi pratica land grabbing si avvale, abusandone, di manodopera sottopagata senza alcun tipo di regolarizzazione, violando gli stessi diritti umani.

Ci chiediamo frequentemente quale impatto possa avere il consumo di zucchero sulla nostra salute ma è evidente che si stia perdendo di vista quale impatto possa avere sulle persone tutte e sul pianeta.

Perché scegliere lo zucchero integrale di canna Mascobado

Scegliere e supportare il consumo di zucchero integrale di canna Mascobado costituisce un’alternativa possibile a questo circolo vizioso.
Esso non è solo un semplice alimento in grado di addolcire le nostre pietanze e le nostre bevande, ma è soprattutto un simbolo forte di rispetto della dignità umana, dei territori, dei diritti e dell’indipendenza.

Una rete di 25 coraggiosissime donne rappresenta questi valori ed ha fondato la Panay Fair Trade Center (PFTC), un’organizzazione per la promozione dei diritti delle donne che ha iniziato a produrre zucchero integrale di canna Mascobado nelle Filippine ed oggi ne è il primo esportatore nell’isola di Panay.
Attualmente, contando su ben sei mulini con cui spremere le canne, la PFTC impiega più di 500 dipendenti con una produzione annua di zucchero che supera di gran lunga le 1000 tonnellate.

Attraverso questa iniziativa carica di coraggio ed intraprendenza, sull’isola di Panay, i contadini sono riusciti ad affrancarsi dai latifondisti ed a mettere in piedi un modello di sviluppo più equo, democratico e sostenibile.

Dove acquistare lo zucchero integrale di canna Mascobado?

Nel nostro shop online sono in vendita confezioni da 1 chilogrammo di zucchero, realizzato direttamente ed interamente da produttori del commercio Equo e Solidale.
Totalmente vegano, senza glutine e senza alcun rischio di allergene, lo zucchero integrale di canna Mascobado di Altromercato è un prodotto certificato da agricoltura biologica la cui produzione impiega solo sostanze presenti in natura. Nel corso della sua realizzazione non sono in alcun modo utilizzate sostanze di sintesi chimica nel pieno rispetto dell’ecosistema.

Condividi su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
Linkedin
Condividi su pinterest
Pinterest

Ti potrebbero interessare anche